Addio lampade alogene, ecco tutti i dettagli sul Regolamento dell’Unione Europea

Posted on 2 tempo di lettura 274 visualizzazioni

Dal 1 settembre scorso, l’Unione Europea attraverso la direttiva CE n. 244/2009 ha messo fuori produzione le lampade alogene. Il Regolamento della Commissione sulle lampade ad uso domestico è volto a fornire un’energia sostenibile, nel pieno rispetto dell’ambiente: pensa che, nei prossimi 7 anni, verranno risparmiate 15,2 milioni di tonnellate di CO2.

L’eliminazione dal mercato delle lampade alogene impatterà anche sul risparmio energetico: l’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha stimato che l’Unione Europea trarrà un risparmio equivalente al consumo attuale del Portogallo, 48TWh; risparmio che si rifletterà anche a livello familiare, le lampadine a LED hanno un costo maggiore che può però essere ammortizzato negli anni: la vita media delle lampade a LED è infatti di 20 anni (contro i 5 delle alogene).

Veniamo al dunque: quali sono le lampade a norma che puoi ancora acquistare?

Dopo aver snocciolato alcuni numeri e aver fatto luce sull’argomento, è importante precisare che sono state bandite solo alcune tipologie di lampade alogene, quelle non direzionali, senza trasformatore e con efficienza energetica inferiore a B. Di conseguenza, le lampade alogene a norma sono quelle direzionali (i faretti) e quelle con attacco G9 e R7S (lampade da tavolo, proiettori e applique).

MIT design store, oltre a proporti soluzioni estetiche di alto livello, è sempre stato attento al consumo energetico, fornendoti lampade ad alta efficienza che garantiscono un alto risparmio domestico e il minimo impatto ambientale. Per esempio, per l’illuminazione del tuo bagno puoi scegliere tra due lampade alogene con attacco G9:

 

Ti stai chiedendo cosa stanno a indicare le sigle S2 e S6, leggi un po’ qui:
Quale attacco scegliere per la lampada della specchiera?

Le lampade alogene saranno ancora sul mercato per qualche anno (sono state messe fuori produzione ma i negozi sono liberi di vendere le scorte e svuotare i magazzini) ma ti invitiamo a scegliere sempre lampade di alta qualità, contraddistinte da un’alta resa energetica, solo così possiamo ambire al massimo risparmio energetico e, cosa più importante, a un consumo sostenibile.

Un piccolo gesto di ognuno di noi può far bene all’intero Pianeta.

Federico Perin
signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No Comments Yet.

Previous
Mobili e librerie componibili: è ora di dare colore alle camerette dei più piccoli!
Addio lampade alogene, ecco tutti i dettagli sul Regolamento dell’Unione Europea